Penelope (s)comparsi Trentino A. Adige

Eliana Zigiotto

PENELOPE (S)COMPARSI  A. ADIGE-SÜDTIROL

Presidente: Eliana Zigotto

Codice Fiscale: 94141350218

info@penelopescomparsi.org

 

Social

News

Ci siamo avvicinati al problema delle persone scomparse dopo che nostri conoscenti di Bolzano sono stati colpiti 10 anni fa da questa tragedia, per la scomprsa del loro figlio, compagno di scuola di ns. figlia e mai più ritrovato. Purtroppo, anche se in maniera diversa, siamo stati direttamenti coinvolti in questo fenomeno di sparizione ed anche sequestro di persone, nello specifico bambini sottratti da un genitore.

Nostra nipote ad un anno e mezzo è stata portata via dalla madre straniera, che impedisce a noi nonni ed al padre di frequentarla. Tre anni di cause legali ed ancora siamo al punto di partenza.

Arrivati finalmente alla pensione, dopo essere stati entrambi occupati nel settore bancario, anziché godere finalmente  del nostro tempo libero, abbiamo dovuto dedicarci anima  e corpo in una battaglia  legale ad oltranza con la “giustizia ungherese”, per supportare nostro figlio  nel rivendicare in suoi  diritti di padre e quelli della nostra famiglia nei confronti di una bambina che ha ora 4 anni, a cui viene negata anche la lingua paterna, nonché visite libere a tutta la famiglia paterna.

Ci siamo scontrati con l’ impotenza dei singoli nei confronti delle istituzioni e la sensazione di prevaricazione l’abbiamo toccata con mano,  nonostante avvocati ed ingenti spese legali, la ns. esperienza ci ha portato a dubitare della imparzialità della legge quando ci sono di mezzo Stati  diversi, nello specifico per noi l’Ungheria. Abbiamo ritenuto giusto impegnarci in prima persona, per far conoscere le problematiche che potrebbero scaturire dai matrimoni misti, per poter consigliare, informare ed aiutare chi è incappato ed incapperà purtroppo in un’esperienza terribile come quella che ancora stiamo vivendo. Avere un supporto è molto utile e noi abbiamo avuto la fortuna  di conoscere l’Associazione Penelope (s)comparsi e, tramite loro confidiamo di riuscire a sensibilizzare anche a livello diplomatico le istituzioni nei casi di sottrazione internazionale. Impegnarci direttamente nell’ Associazione come nonni, direttamente coinvolti, ora lo consideriamo un dovere, alla luce dell’inesperienza con cui abbiamo affrontato la nostra storia, probabilmente una maggior conoscenza dei rischi ci avrebbe risparmito tutta la sofferenza, provocata da chi arbitrariamente si appropria dei figli e li usa come ricatto

Biografia